NoPlace - Un giorno prima del contemporaneo

09 Ottobre 2015
◼︎ Ex Pirelli di Monza

L’appuntamento è stato dato in un posto indefinito, anzi in “nessun posto”.
Le indicazioni, molto generiche: portare una “traccia digitale”, un amico, qualcosa da condividere (un’opera, un catalogo, un piatto speciale).
Il risultato, però, è stato estremamente concreto: un incontro tra persone che condividono l’interesse per le prospettive insolite e la curiosità per la creazione artistica, un gruppo formatosi spontaneamente e dagli sviluppi imprevedibili, com’è prevedibile che sia con le premesse sopra descritte.
Nell’arco di una serata oltre 30 artisti e amici sono stati tutti chiamati ad essere, per una volta, “co-curatori” della stessa mostra: scambiando ed esponendo gli uni agli altri, nella semi-oscurità, un frammento di sé e della propria ricerca artistica, le proprie idee e, perché no, un bicchiere di vino e un buon aperitivo.
La metafora del rizoma è stata riconfermata in questo evento sviluppatosi per multipli, senza punti di entrata né punti di uscita ben definiti, senza gerarchie interne.